4.72/5 (109)

facebook instagram pinterest commenta stampa

26 Settembre
6 commenti
2871

Seppie ripiene al sugo, ricetta pugliese ricetta di Creativaincucina

Ci sono molte varianti possibili, alla ricetta seppie ripiene al sugo, ma questa che vi propongo in questo articolo è quella tradizionale, della mia famiglia, ed è generalmente un secondo piatto pugliese. Un’ottima ricetta con questo gustoso mollusco, da portare in tavola a pranzo sopratutto durante i giorni di festa o quando la famiglia è riunita, ed ideale anche per la cena.

La preparazione è semplice, si tratta di seppie farcite e cotte in pentola con una gustosa passata di pomodoro che spesso è utilizzata per condire anche la pasta ed ottenere un pranzetto completo e gustoso da leccarsi i baffi. Ma ora vediamo il procedimento dettagliato.

Leggi anche: Cozze ripiene al sugo, ricetta pugliese

 Difficoltà: media       Cottura: 1 ora e 10 minuti      Preparazione: 1 ora

 Costo piatto: alto       Dosi: 5 persone

 10 – 12 seppie fresche di media grandezza,

 3 uova,

 50 g di pecorino romano,

 50 g di pangrattato,

 1 l di passata di pomodoro,

 1 ciuffetto di prezzemolo tritato,

 sale e olio d’oliva q.b.

• Lavate e pulite accuratamente le seppie, svuotatele attentamente senza rompere la sacca ( potete farle pulire e svuotarle anche dal pescivendolo, poco prima di cuocerle ).

In una ciotola capiente preparate il ripieno

• Battete le uova e aggiungete il pangrattato, il pecorino romano, un pizzico di sale ( per chi preferisce potete aggiungere un pizzico di pepe e l’aglio tritato ) il prezzemolo tritato, un filo di olio d’oliva e 3 cucchiai di passata di pomodoro, amalgamate il tutto fino ad ottenere un composto omogeneo.

• Prendete le sacche e riempitele con il composto, chiudete l’apertura unendo anche la parte dei tentacoli, con degli stuzzicadenti per evitare che il ripieno fuoriesca.

• In una pentola capiente fate soffriggere a fuoco basso la cipolla con l’olio, appena sarà dorata aggiungete un bicchiere di acqua e un po di sale, appena inizierà a bollire adagiate le seppie e fate cuocere a fuoco moderato per 10 minuti e coprite il tegame con il coperchio.   Successivamente aggiungete la passata di pomodoro e fate cuocere per 1 ora. Trascorsa l’ora controllate con una forchetta la cottura delle seppie. La cottura sarà completata quando le seppie saranno tenere e il sugo ritirato al punto giusto. Servite le seppie nel sugo come secondo piatto oppure a cena.

Per un pranzo completo

• Cuocete la pasta in abbondante acqua salata, scolatela e conditela con il sugo delle seppie. Servire caldo!

Seppie ripiene al sugo, ricetta pugliese ricetta di Creativaincucina

BUON APPETITO!

• Potete preparare le seppie ripiene al sugo la mattina e riscaldarle per la cena.

Ottimo piatto dal sapore tipico e accattivante. Se questa ricetta ti è piaciuta falla conoscere anche ai tuoi amici, condividila!

Ti è piaciuto questo articolo?

facebook instagram pinterest commenta stampa



Gli ultimi articoli:

Crespelle al formaggio ricetta base

Crespelle al formaggio ricetta base

Cornetti con tonno e capperi

Cornetti con tonno e capperi

Torta salata agli asparagi

Torta salata agli asparagi

Pepite di pollo fatte in casa

Pepite di pollo fatte in casa

Crespelle con crema di asparagi

Crespelle con crema di asparagi

Torta pasqualina a una sfoglia

Torta pasqualina a una sfoglia

6 commenti a “Seppie ripiene al sugo, ricetta pugliese”

  1. Evviva la Puglia, mia madre è pugliese e le le preparava qualche volta la Domenica, ora da quando siamo al nord non le prepara più perchè non è facile trovare le seppie appena pescate al nostro paese 🙁 quindi questo piatto mi fa riaffiorare i vecchi ricordi! Grazie mille cara!

  2. Su internet ci sono tantissime ricette ma sinceramente non le ho mai mangiate così, si vede che è un piatto casereccio e che noi semplici casalinghe possiamo preparare senza problemi. Mi piace questa ricetta e anche le altre che hai tu nel tuo sito, per cui ti seguo molto volentieri nella tua newsletter. A presto e buona giornata!

    1. Ciao Sonia, grazie mille per i complimenti, vedrai saranno buonissime. Mi piace realizzare ricette semplici, che tutte possiamo preparare senza stress, ma sopratutto caserecce!

  3. Wooow finalmente una ricetta casereccia, facile e senza aver il bisogno di straordinaria preparazione! Perchè l’importante è la pietanza che è nel piatto non quello che c’è intorno! Che golosità!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Scrivi il risultato *