4.47/5 (47)  vota


Creativa in cucina

2 Agosto

1984

Diritti protetti

Alluminio in cucina, come utilizzarlo senza pericoliQuotidianamente, in cucina, utilizziamo utensili, come pentole, mestoli, padelle, vaschette, pellicole, caffettiere, che se a contatto con alcuni cibi e a certe condizioni, sarebbero secondo recenti studi potenzialmente dannosi per la nostra salute. Il problema che ci si pone è quello dell’accumulo di alluminio nel nostro organismo quando particelle di questo metallo migrano dai contenitori al cibo contaminandolo e rendendolo tossico per l’uomo, pericoloso in particolare per cervello e reni.

Niente paura però, perché se questi utensili sono utilizzati in modo corretto, non causano nessun danno all’uomo. Ad esempio, cibi fortemente acidi o salati, possono essere perfettamente cucinati in contenitori di alluminio per alimenti, con l’unico accorgimento di evitare di conservarli, dopo la cottura, per tempi lunghi e a temperatura non refrigerata.

Gli elementi fondamentali da prendere in considerazione sono tre: temperatura, tempo di contatto e natura del cibo. Quindi, più è alta la temperatura, maggiore il tempo di contatto e più è acido il cibo, di conseguenza maggiori saranno le probabilità e le condizioni affinchè una certa quantità di metallo tenda a migrare, in percentuali diverse a seconda di queste variabili. Bisognerebbe evitare il contatto diretto e prolungato fra alluminio e sostanze salate o acide come il succo di limone, agrumi o alimenti come il pomodoro e salumi. Mentre per ingredienti a basso potere estrattivo (non acidi o salati) come acqua, cacao, caffè, legumi e olio il livello di pericolosità è vicino allo zero.

Alluminio in cucina, come utilizzarlo senza pericoliNello specifico, sarebbe da evitare il contatto prolungato, a temperatura ambiente, fra alluminio e alimenti ricchi di sale o acidi per un tempo superiore alle 24 ore. Quindi, per un contatto (tra cibi acidi o salati e alluminio) superiore alle 24 ore, la temperatura deve essere refrigerata (basse temperature limitano il passaggio di alluminio nell’alimento); la temperatura ambiente invece si consiglia soltanto per quegli alimenti con basso potere estrattivo.

condividi instagram pinterest commenta stampa



Ti è piaciuto: “Alluminio in cucina, come utilizzarlo senza pericoli”?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Scrivi il risultato *


Ti suggeriamo:


Crespelle al formaggio ricetta base

Crespelle al formaggio ricetta base

Reginette fatte in casa

Reginette fatte in casa

Cosa fare quando il sugo è salato

Cosa fare quando il sugo è salato

Frittelle di zucca

Frittelle di zucca

Arancini di riso ai gamberi, ricetta della nonna

Arancini di riso ai gamberi, ricetta della nonna

Alloro proprietà e benefici

Alloro proprietà e benefici

Cannelloni ripieni di carne e prosciutto

Cannelloni ripieni di carne e prosciutto

Le chips di patate al microonde in 5 minuti

Le chips di patate al microonde in 5 minuti

Insalata di pasta alla mediterranea

Insalata di pasta alla mediterranea

Pasta al forno con cavolfiore

Pasta al forno con cavolfiore


Gli ultimi articoli:


Risotto filante di melanzane

Risotto filante di melanzane

Reginette fatte in casa

Reginette fatte in casa

Macchina per la pasta, tutti i consigli e le curiosità

Macchina per la pasta, tutti i consigli e le curiosità

Salmone marinato in forno

Salmone marinato in forno

Come pulire le macchie dal divano in tessuto non sfoderabile

Come pulire le macchie dal divano in tessuto non sfoderabile

Arrosto di cosce di pollo a fette

Arrosto di cosce di pollo a fette