4.38/5 (26) vota


Creativa in cucina

26 Agosto

1378

Diritti protetti

Come preparare la pastella perfetta per le tue ricettePer preparare la pastella perfetta esistono svariate ricette, fermo restando che due elementi sono indispensabili, ovvero la farina (di grano tenero, di grano duro o di riso) e l’acqua (liscia o frizzante). Le possibili varianti sono davvero tante, ed in questo articolo ne vedremo alcune.

Ad esempio, alcune ricette regionali italiane prevedono l’utilizzo anche di una modica quantità di birra, in grado di dare un gusto gradevolmente amaro al fritto, oppure altre ricette prevedono l’utilizzo di vino, burro oppure miele.
Alcuni preferiscono anche l’utilizzo di un uovo fresco che darà oltretutto un gradevole colorito alla pastella, altrimenti di color bianco.

Comunque per preparare una pastella straordinariamente perfetta e croccante per avvolgere verdure, carne, dolci o pesce consiglio di utilizzare olio di semi (più leggero) ad una temperatura di 170°-180°C.

Pastella classica:
La pastella base, che viene poi arricchita o meno con altri passaggi ed ingredienti è la pastella classica, chiamata anche all’acqua o senza uova. Mescolate con una frusta a mano 100 gr di farina con 240 ml di acqua frizzante molto fredda. Ricordate sempre di setacciare la farina. Questa pastella si abbina benissimo a pesce, carne e verdure. Potete utilizzare anche la farina di riso al posto della farina classica.

Pastella con uova:
Come preparare la pastella perfetta per le tue ricetteMolte possono essere le possibili varianti alla pastella base, come ad esempio questa con le uova. Mescolate, con una frusta da cucina, 1 uovo medio, 100 g di farina 00 e 100 ml di acqua fredda (meglio se frizzante). Ideale per friggere alette di pollo o straccetti di carne. Far riposare per circa 30 minuti prima di usare. Qualcuno aggiunge anche un pizzico di lievito in polvere, ma se montate bene l’albume, dopo aver incorporato il tuorlo, non sarà necessario.

Pastella con la birra:
Mescolate, sempre con una frusta a mano, 100 grammi di farina e 200 ml di birra chiara e fredda di frigorifero. Potete aggiungere anche un pizzico di sale e un cucchiaio di olio extravergine di oliva. Questa pastella è ideale per rendere le vostre verdure fritte ancora più gustose, ed è ottima anche col pesce. Alcuni sostituiscono la birra col vino per ottenere una pastella più delicata e leggera. Per un’ottima frittura ricordate inoltre che la temperatura dell’olio per friggere deve essere di 170-180°C.

Pastella per fritti:
Per una pastella ideale per fritti potete mescolare 2 uova fredde, latte intero (freddo), farina 00 200 grammi e un pizzico di sale fino. Mescolate con una frusta il latte, 2 tuorli, la farina e il sale. Unite al composto, gli albumi precedentemente montati a neve. Non appena la pastella risulterà omogenea e spumosa potrete utilizzarla! Per un risultato ottimale, consiglio di utilizzare la pastella per massimo un’ora dopo la sua preparazione.

Tempura:
Come preparare la pastella perfetta per le tue ricetteAlternativa proveniente dal Giappone, infine, è la pastella giapponese, meglio nota come tempura (てんぷら). In Giappone con la tecnica della tempura si cucinano soprattutto verdure di stagione oppure gamberi e calamari. La sua caratteristica è quella di riuscire ad ottenere una frittura particolarmente croccante e leggera. La pastella della tempura classica è composta da soli due ingredienti: farina di riso (in mancanza farina 00) e acqua frizzante molto fredda. Per 100 g di farina utilizzate 100 ml di acqua. Il segreto di questa pastella è tutto nell’amalgamarla il minimo indispensabile (davvero molto poco per ottenere una pastella liquida e non cremosa). Una volta pronta immergete completamente il cibo che preferite. Per friggere, i giapponesi utilizzano olio di semi di girasole alla temperatura di 170°C.

condividi instagram pinterest commenta stampa



Ti è piaciuto: “Come preparare la pastella perfetta per le tue ricette”?

Ti suggeriamo:


Linguine alla boscaiola con Norcia e funghi Cardoncelli

Linguine alla boscaiola con Norcia e funghi Cardoncelli

Dado vegetale fatto in casa

Dado vegetale fatto in casa

Mela cotogna: proprietà e benefici del frutto dimenticato

Mela cotogna: proprietà e benefici del frutto dimenticato

Pasta fredda con ricotta e pomodorini

Pasta fredda con ricotta e pomodorini

Involtini con asparagi

Involtini con asparagi

Frittatine di cime di rapa

Frittatine di cime di rapa

Cipolla rossa proprietà e benefici

Cipolla rossa proprietà e benefici

Rotolo di patate

Rotolo di patate

Tortino cremoso patate e spinaci

Tortino cremoso patate e spinaci

Mele cotogne al forno

Mele cotogne al forno


Gli ultimi articoli:


I semi in cucina, proprietà, benefici e ricette

I semi in cucina, proprietà, benefici e ricette

Come cucinare il filetto di manzo, i vari tempi di cottura

Come cucinare il filetto di manzo, i vari tempi di cottura

Come apparecchiare la tavola: le regole del galateo

Come apparecchiare la tavola: le regole del galateo

Come conservare le uova

Come conservare le uova

Pettole

Pettole

Muffin alla boscaiola

Muffin alla boscaiola


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Scrivi il risultato *