4.65/5 (49)

facebook instagram pinterest commenta stampa

4 Agosto
2 commenti
1627

Angurie, come riconoscere la migliore

L’anguria è uno degli alimenti estivi per eccellenza perché gustosa, rinfrescante e reintegra le quantità di acqua perse con la sudorazione. Ma quando ci si trova dal fruttivendolo o al supermercato ci si pone sempre lo stesso quesito, ovvero quale acquistare? Davanti alla cesta colma di frutti quale prendere?

Esistono molti accorgimenti da prendere in considerazione per far un buon acquisto e portare a casa un’anguria buona, matura e dolce. Importante è riconoscere un frutto buono per evitare inutili sprechi.

Possiamo contare circa 50 varietà di angurie, di diverso aspetto e gusto. In Italia le varietà principali sono l’anguria Romagnola, il gigante di Fontarronco, l’anguria di Viadana e il cocomero di Pistoia e di Faenza.

Angurie, come riconoscere la miglioreBussate” leggermente sulla sua buccia con una mano stretta a pugno. Se otterrete un suono “vuoto”, allora la vostra anguria sarà matura.
Spesso sono presenti macchie gialle sulle angurie. La macchia gialla è dovuta al contatto del frutto con il terreno. Una macchia tendente al bianco o al verde indica un frutto non ancora maturo, mentre un frutto maturo ha una macchia gialla. Anche il colore della buccia ci suggerisce il grado di maturazione: scegliamo frutti di un bel verde scuro e opaco.

Angurie, come riconoscere la miglioreAlcune volte sono presenti sul cocomero dei piccoli segni marroni sulla superficie, dello spessore di circa uno o due millimetri. Nonostante siano poco estetici sono segno di un frutto dal sapore molto buono.
Molti si domandano se è meglio un frutto molto grande o uno più piccolo. Nel caso delle angurie la soluzione è una via di mezzo, ovvero consiglio di acquistare angurie non molto grandi, ma diciamo medie o medio/grandi. I cocomeri maturi hanno più acqua e quindi sono più pesanti, quindi a parità di grandezza scegliete sempre il frutto più pesante.

Ti è piaciuto questo articolo?

facebook instagram pinterest commenta stampa


Ti suggeriamo:


Cime di rapa bollite

Cime di rapa bollite

Quiche sfogliata alla boscaiola

Quiche sfogliata alla boscaiola

Cozze gratinate

Cozze gratinate

Petto di pollo impanato

Petto di pollo impanato

Farfalle con pesto di pomodori secchi

Farfalle con pesto di pomodori secchi

Mandolina da cucina (affettaverdure), cos’è e qual’è il suo utilizzo?

Mandolina da cucina (affettaverdure), cos’è e qual’è il suo utilizzo?

Pasticciotto leccese, ricetta originale

Pasticciotto leccese, ricetta originale

Sformato rustico

Sformato rustico

Pesto classico

Pesto classico

Girelle caserecce all’ortolana, ricetta veloce

Girelle caserecce all’ortolana, ricetta veloce


Gli ultimi articoli:


Frittelle di zucchine gialle

Frittelle di zucchine gialle

Frittelle di fiori di zucca

Frittelle di fiori di zucca

Impepata di cozze

Impepata di cozze

Cheesecake yogurt e caffè in bicchiere

Cheesecake yogurt e caffè in bicchiere

Pane fatto in casa: ricetta base, consigli e segreti

Pane fatto in casa: ricetta base, consigli e segreti

Smeriglio alla mediterranea

Smeriglio alla mediterranea


2 commenti a “Angurie, come riconoscere la migliore”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Scrivi il risultato *