4/5 (8) vota


Creativa in cucina

25 Luglio

3224

Diritti protetti

Sedano proprietà e benefici Creativa in cucina

Il sedano è un ortaggio molto utilizzato nella cucina italiana e quindi in molte ricette, ed è anche ricco di proprietà e benefici per la salute del nostro corpo. Appartiene alla specie erbacea delle Apiacee e il suo nome scientifico è Apium graveolens. Cresce in modo spontaneo vicino a paludi e le sue dimensioni possono raggiungere quasi il metro di altezza, con un fusto eretto e scanalato.

Le foglie del sedano sono di un verde intenso e con margine seghettato, mentre invece i fiori sono biancastri e con peduncoli robusti; molto importante anche la radice, che di alcune specie è commestibile.

Nell’antichità il sedano era considerato esclusivamente una pianta medicinale, infatti troviamo riscontro anche nell’Odissea (Achille lo utilizza per guarire il proprio cavallo da una grave malattia). Per i Greci il “selinon” era una pianta sacra. I romani mangiavano le foglie più tenere condendole con olio e sale e con le restanti parti del sedano preparavano corone per cingere il capo dei commensali.

Solo a partire dal Cinquecento si cominciò a coltivare il sedano per uso domestico. Successivamente il sedano conquista la fama di potente afrodisiaco e stimolante erotico.

Prima di acquistare il sedano dovete prestare molta attenzione al suo aspetto. Innanzitutto acquistate un sedano biologico, perchè privo di pesticidi, dal vostro fruttivendolo di fiducia.

Il sedano deve avere le foglie larghe e carnose e il fusto lungo di un verde intenso e la base ovviamente verde chiaro, perchè è la parte coperta dalla terra. La struttura deve essere abbastanza dura e il taglio alla base chiaro. Non devono esserci macchie marroncine perchè quello è segnale che il sedano non è fresco e non durerà molto la sua freschezza.

Le varietà del sedano sono numerose, ma le più conosciute sono principalmente tre, ovvero il sedano da costa, sedano rapa e sedano da taglio.

Sedano proprietà e benefici Creativa in cucina

Il sedano da costa: conosciuto anche come sedano bianco, presenta il tipico aspetto con fusto lungo, foglie larghe e carnose e ha un piccolo tubero.

Il sedano rapa: è un ortaggio con il tubero più sviluppato,cresce parzialmente sopra il livello del terreno ed appartiene botanicamente alla famiglia delle rape. Il sapore è meno intenso rispetto al sedano costa ma comunque buono.

Sedano da taglio: conosciuto anche come sedanina o sedano verde, ha un piccolo tubero e il gambo e le foglie somigliano al prezzemolo. È utilizzato quasi esclusivamente come condimento.

Il sedano ha un limitato contenuto calorico e ha capacità disintossicanti, 100 grammi di sedano apportano 30 kcal di cui 2,4 g di carboidrati, 5,0 g di fibre, 0,3 g di grassi, 1,5 g di proteine.

Inoltre ha un elevato apporto di elementi positivi come acqua, vitamina A, B, Ce K e potassio, che agevolano il controllo del peso e la giusta depurazione.

Questo è solo uno dei tanti motivi per i quali i nutrizionisti inseriscono il sedano nelle diete dimagranti, perchè il sedano è capace di contrastare i grassi nocivi, depurare l’organismo e combattere la ritenzione, merito delle fibre, che aiutano a ridurre trigliceridi e colesterolo, prezioso alleato contro infiammazioni e stati influenzali è un antiossidante che combatte i radicali liberi che svolgono azioni protettive per le nostre cellule. L’aroma insieme alle altre molecole presenti, potenzia le capacità digestive e di migliorare l’assorbimento di gas nel nostro apparato digerente, mentre i fitonutrienti, tengono sotto controllo gli ormoni che regolano la pressione del sangue, un valido rimedio ai casi di ipertensione. Secondo alcuni studi il sedano protegge il cuore e previene attacchi di ictus, perché aumenta le difese del sistema circolatorio, ottimo calmante naturale per rilassare il corpo, grazie all’apporto di calcio.

Sulla sfera sessuale è stato in qualche modo certificato che in questo ortaggio sono presenti gli ormoni steroidi delta-16, che stimolano l’attività delle ghiandole surrenali e sessuali.

Le varietà di sedano sono diverse tra loro, così come è diverso il metodo che bisogna seguire per pulirlo.

Con un coltello da cucina piuttosto grande e affilato, dividete il tubero dal sedano (se si sceglie di utilizzare il sedano rapa). Poggiate il sedano sul tagliere, avendo cura che sia in una posizione stabile e procedete col tagliare la costa che vi serve; procedete col lavare accuratamente la vostra costa di sedano con le eventuali foglie, in modo da eliminare tutti i residui di terra, tamponate con cura il gambo e le foglie con un canovaccio. Prima di procedere all’utilizzo, sfilate dal sedano le fibre più dure, filamentose e poco piacevoli al palato. Per questo scopo, utilizzate un pelapatate oppure un coltello ben affilato.

Ricordate di non gettare le parti ricche di clorofilla, se ben pulite e sminuzzate, si prestano benissimo per insaporire zuppe e minestroni.

Grazie al suo aroma intenso e particolare, il sedano è un ortaggio molto utilizzato nella cucina italiana, ottimo per migliorare e rendere unica ogni ricetta, oltre che ad offrire un tocco di croccantezza al piatto. Il sedano è uno degli ingredienti base del tipico ragù tradizionale e accompagna alcuni tipi di carne e pesce.

Scopri le ricette con l’utilizzo del sedano:

sedano proprietà e benefici1 creativaincucina

Il sedano è ottimo anche per insaporire brodi di carne o vegetale, minestre e zuppe. Ottimo anche da mangiare crudo, magari condito con olio e sale o abbinarlo alle insalate. Il consumo a crudo, prima dei pasti o nel tradizionale pinzimonio, risulta benefico per la digestione.

Gli esperti consigliano, dal punto di vista nutrizionale, di cuocere il sedano a vapore o stufarlo in modo da non alterare le sue caratteristiche di sapore e le proprietà vitaminiche e nutrizionali.

condividi instagram pinterest commenta stampa



Ti è piaciuto: “Sedano proprietà e benefici”?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Scrivi il risultato *


SUGGERITE PER TE


Linguine ai frutti di mare

Linguine ai frutti di mare

Gamberoni gratinati

Gamberoni gratinati

Crostata rustica di zucchine

Crostata rustica di zucchine

Mozzarella in carrozza con funghi e carciofi

Mozzarella in carrozza con funghi e carciofi

Orata bollita

Orata bollita

Trofie gorgonzola e noci

Trofie gorgonzola e noci

Besciamella fatta in casa

Besciamella fatta in casa

Come preparare i pomodori secchi

Come preparare i pomodori secchi

Bucatini cremosi all’ortolana

Bucatini cremosi all’ortolana

Bocconcini di pollo in padella

Bocconcini di pollo in padella


ULTIMI ARTICOLI