4.6/5 (10) vota


Creativa in cucina

15 Maggio

3470

Diritti protetti

Macchina per la pasta tutte le curiosità Creativa in cucina

La macchina per la pasta (chiamata anche nonna papera) è un utensile molto utilizzato nelle cucine italiane ed è perfetto per chi vuole preparare la pasta fatta in casa e mangiare sano, anche tutti i giorni! È un processo che induce un cambiamento dell’impasto dalla forma grezza di partenza alla nostra forma preferita, mediante varie lavorazioni.

Esistono in commercio vari tipi di macchine o accessori per la pasta, a trafilatura, a torchio, elettrica, ma tutte all’incirca offrono diverse varietà di preparazione e poi c’è il caro vecchio mattarello. Utensili indispensabili per preparare in casa dell’ottima pasta, sana e genuina!

L’importante è scegliere sempre una macchina per la pasta di ottima manifattura e materiali resistenti, prestando attenzione che non ci siano difetti di fabbricazione, che potrebbero compromettere il vostro lavoro e col tempo danneggiare la vostra macchina.

Generalmente in commercio si trovano macchine per la pasta con rulli e lame per una trafilatura in acciaio, ma ci sono anche macchine per la trafilatura in bronzo (con un costo notevolmente più alto), complete entrambi di vari accessori per preparare diversi formati.

La macchina per la pasta con trafilatura classica: le sue origini risalgono al XI secolo e la sua continua evoluzione ha portato ad oltrepassare i limiti in dimensioni e praticità. Vi basterà semplicemente inserite un pezzo di impasto, tra i due rulli, leggermente appiattito e infarinato, ricavandone una sfoglia rettangolare dello spessore desiderato.

A questo punto conferite il formato di pasta lunga o corta che desiderate, tipo sfoglie per lasagne, linguine, tagliatelle, reginette, spaghetti, spaghettoni, e tantissimo altro!

Ci sono anche pezzi da agganciare alla vostra macchina per la pasta (se la vostra macchina per la pasta lo consente), per preparare ad esempio ravioli o penne.

Macchina per la pasta a torchietto: alla fine del 500, l’invenzione del torchio permise di preparare un’ampia varietà di formati di pasta che prima di allora erano realizzati a mano. I primi torchi erano costruiti quasi completamente in legno, eccetto l’interno e le trafile che erano in bronzo. Il pistone a vite era azionato da una lunga pertica che uno o più pastai manovravano.

Ma l’innovazione tecnologica portò prima a introdurre la vite in metallo e poi tutta la pressa sempre realizzata interamente in metallo.

Fissatela su un piano di lavoro stabile, nell’imbuto sistemate l’impasto e con l’aiuto della manopola otterrete l’impasto già del formato di pasta desiderato, attraverso i fori, e anche qui potete scegliere vari formati, maccheroncini, spaghetti, spaghettoni, ecc.

Macchina per la pasta elettrica: la macchina per la pasta elettrica è una novità degli ultimi anni e anche qui ci sono vari tipi e modelli, ad esempio in commercio si può trovare un accessorio che si aggancia alla vostra macchina per la pasta classica. Ovviamente se il modello lo consente trasforma la vostra macchina per la pasta a manovella in macchina per la pasta elettrica.

Ma c’è anche un accessorio che si aggancia alla vostra planetaria, vi basterà azionarla a velocità bassa, inserite il vostro impasto tra i rulli lisci e lavorate come la classica macchina per la pasta tradizionale, un accessorio utile per preparare la vostra pasta fatta in casa.

Le macchine per la pasta sono dotate tutte di vari accessori, a voi non resta che scegliere la macchina adatta per le vostre esigenze e il formato di pasta desiderato.

Poi ci sono gli accessori manuali, tipo il mattarello, che vi consentirà di tirare la sfoglia a mano e sbizzarrirvi con l’utilizzo di altri accessori tipo il rullo taglia pasta o un semplice coltello a lama liscia che vi consentirà di preparare delle deliziose linguine.

Macchina per la pasta tutte le curiosità Creativa in cucina

La pulizia dopo ogni utilizzo è la sola manutenzione che si deve effettuare per il mantenimento duraturo della macchina per la pasta.

Non si può lavare con detersivo e in lavastoviglie nessuna delle parti della sfogliatrice, compresi gli accessori.

• Prima di ogni utilizzo pulite accuratamente la vostra macchina della pasta con un panno asciutto e morbido o con un pennellino sempre morbido.

• Dopo aver fissato accuratamente la macchina su un ripiano ben stabile, fate passare un piccolo pezzo di impasto, in modo da eliminare eventuali residui di polvere, ovviamente l’impasto utilizzato per la prima operazione dovrete eliminarlo.

• Al termine di ogni utilizzo non lasciate residui di impasto e non eliminateli mai con corpi contundenti, ma utilizzate o un canovaccio asciutto oppure un pennello con setole morbide. Così eliminerete anche ulteriori residui.

Assicuratevi, prima di riporre la vostra macchina, che tutti i componenti siano completamente asciutti da ogni eventuale residuo di acqua o umidità.

condividi instagram pinterest commenta stampa



Ti è piaciuto: “Macchina per la pasta, tutti i consigli e le curiosità”?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Scrivi il risultato *


Ti suggeriamo:


Torta salata con ricotta e salame

Torta salata con ricotta e salame

Pizza rustica tonno e spinaci

Pizza rustica tonno e spinaci

Vaporiera, a cosa serve e come pulirla

Vaporiera, a cosa serve e come pulirla

3 metodi per congelare in modo corretto la cheesecake

3 metodi per congelare in modo corretto la cheesecake

Rösti di patate e pancetta

Rösti di patate e pancetta

Farfalle cremose con zucchine

Farfalle cremose con zucchine

Spaghetti alla chitarra con gamberi e limone

Spaghetti alla chitarra con gamberi e limone

Peperoni tagliati sott’olio (pric o pràc)

Peperoni tagliati sott’olio (pric o pràc)

Vellutata di piselli con uovo

Vellutata di piselli con uovo

Tutti i consigli per un cous cous perfetto

Tutti i consigli per un cous cous perfetto


Gli ultimi articoli: