4.52/5 (21) vota


Carlo

10 Marzo

3320

Diritti protetti

Piano cottura a induzione o a gas?Scegliere un piano cottura diventa un’operazione che richiede alcune informazioni di base, perchè molte sono le differenze tra un piano cottura a gas e uno ad induzione.
I piani cottura ad induzione presentano caratteristiche interessanti e offrono diversi vantaggi, mentre i piani cottura a gas, ancora molto diffusi, rappresentano il classico della cucina italiana.
Mettendo a confronto le versioni più recenti, questi sono i risultati che abbiamo ottenuto.

Funzionamento:

I piani cottura a induzione vengono alimentati dalla corrente elettrica e sono rivestiti in vetroceramica.
I piani di cottura a gas vengono alimentati a gas GPL o gas metano e sono in genere realizzati con superficie in acciaio, smaltata.

Tempi di cottura:

Ad esempio, 1 litro di acqua che solitamente ci impiega 5-6 minuti a bollire con il gas, su un piano ad induzione ne impiega appena 3 di minuti (con le funzioni WaterBoost servono solo 2 min e 38 sec. circa), perchè a differenza di quanto avviene nei fornelli a gas, dove parte del calore della fiamma finisce fuori dalla pentola, nell’ambiente, con l’induzione non c’è dispersione termica, perchè il calore è concentrato in un solo punto (la base della pentola). Quindi, con il sistema a induzione il rendimento è nell’ordine del 90%, mentre un fornello a gas arriva intorno al 40-55% a causa dell’elevata dispersione termica.

Piano cottura a induzione o a gas?

Consumi:

I piani ad induzione di ultima generazione possiedono speciali sensori e regolatori di potenza che integrano funzioni eco in grado di autolimitare l’assorbimento massimo di energia. Ma il confronto sui consumi dovrebbe tenere conto di molte variabili, quali ad esempio il tipo di utenza e la fascia di consumo. In linea di massima possiamo constatare che un piano ad induzione consuma più (circa il 25%) di un piano a gas metano. Ma installare un piano a induzione diventa interessante economicamente quando permette di staccarsi completamente dal gas, dato che il servizio di fornitura ha comunque un costo fisso.

Pulizia:

Per pulire un piano ad induzione è sufficiente una spruzzata di detergente e una passata con un panno in microfibra. La pulizia di un piano a gas, le casalinghe lo sanno bene, richiede sicuramente un pò più di tempo.
Bisogna considerare però che un piano ad induzione si potrebbe graffiare più facilmente, perchè parliamo di vetroceramica, quindi è necessaria maggiore attenzione quando si utilizzano.

 

• In conclusione possiamo dire che se optiamo per un piano ad induzione dobbiamo anche acquistare batterie di pentole specifiche per l’induzione (non attivano le bobine neanche le teglie in vetro, i tegami in rame o ceramica e le pentole in terracotta). I piani ad induzione hanno un costo maggiore rispetto ai tradizionali piani a gas, però sono esteticamente migliori, sono facili da pulire, possiedono timer per impostare i tempi di cottura e spegnimento automatico, riducono le emissioni di CO2 nell’ambiente, sono dotati di diversi dispositivi di sicurezza e la possibilità di una precisa regolazione della temperatura.
Un piano a gas è sicuramente meno costoso nel complesso, più intuitivo, non vi costringerà a cambiare pentole e padelle, inoltre in caso di black-out elettrico è sempre possibile cucinare col gas.
Ora spetta a voi la scelta.

condividi instagram pinterest commenta stampa



Ti è piaciuto: “Piano cottura a induzione o a gas”?

Ti suggeriamo:


Tripoline con pancetta e funghi porcini

Tripoline con pancetta e funghi porcini

Pennette al forno con funghi champignon

Pennette al forno con funghi champignon

Cime di rapa bollite

Cime di rapa bollite

Mezzi gomiti fumè

Mezzi gomiti fumè

Mojito

Mojito

Tripoline ai piselli e robiola, ricetta cremosa

Tripoline ai piselli e robiola, ricetta cremosa

Farfalle con pesto di zucchine e mandorle

Farfalle con pesto di zucchine e mandorle

Prezzemolo, benefici e proprietà

Prezzemolo, benefici e proprietà

Carciofi fritti

Carciofi fritti

Tagliatelle leggere caserecce senza uovo

Tagliatelle leggere caserecce senza uovo


Gli ultimi articoli:


Mini pasqualine

Mini pasqualine

I semi in cucina, proprietà, benefici e ricette

I semi in cucina, proprietà, benefici e ricette

Come cucinare il filetto di manzo, i vari tempi di cottura

Come cucinare il filetto di manzo, i vari tempi di cottura

Come apparecchiare la tavola: le regole del galateo

Come apparecchiare la tavola: le regole del galateo

Come conservare le uova

Come conservare le uova

Pettole

Pettole


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Scrivi il risultato *