4.87/5 (60) vota


Creativa in cucina

3 Ottobre

24669

Diritti protetti

Come non far annerire i carciofi crudi consiglio di Creativaincucina

Molti sono i trucchi ed i consigli per non fare annerire i carciofi crudi, perchè sicuramente è brutto servire dei carciofi tutti scuri in una pietanza (sono poco invitanti). Ricordiamo che i carciofi sono utili per il fegato e per disintossicare l’organismo, sono ricchi di ferro ed hanno poche calorie, circa 22 per 100 grammi di parte edibile e molte fibre, che contribuiscono all’azione anti-colesterolo e ipoglicemizzante.

Con i carciofi si possono realizzare tantissime pietanze, però spesso mentre si pulisce il carciofo dopo qualche minuto inizia ad annerire.
Parlando con mia nonna, lei mi ha consigliato tanti trucchi che ora condivido con voi.

Leggi anche: cosa fare quando il sugo è salato

• Riempite un recipiente con acqua fredda e acidulate con il succo di un limone.

Come non far annerire i carciofi crudi consiglio di Creativaincucina

Immergete i carciofi a fette o a spicchi e lasciateli riposare finché vi serviranno per cucinare o per massimo 30 minuti. Colateli e sciacquateli!

♦ Ovviamente dipende dalla quantità del prodotto. Maggiore sarà la quantità dei carciofi e più dovrete acidulare l’acqua.

I carciofi resteranno sempre bianchi! Ma il limone potrebbe modificare leggermente il sapore dei vostri carciofi e delle ricette, quindi di seguito vi spiego anche altri metodi che non prevedono l’utilizzo del limone.

• Un trucco per non far annerire i carciofi è metterli sempre a bagno in una ciotola piena di acqua con 3 cucchiai circa di farina 00, avendo cura di mescolare bene.

• Un’altro consiglio per non far annerire i carciofi è metterli a bagno in una ciotola piena di acqua frizzante e qualche ciuffo di prezzemolo.

• Un’altro ottimo segreto per non far annerire i carciofi è di metterli a bagno in una ciotola piena di acqua con delle foglie di prezzemolo. La vitamina A del prezzemolo eviterà che il carciofo si ossidi e annerisca.

• Altri sistemi per non far annerire i carciofi sono l’immersione in olio, che eliminando l’ossigeno protegge l’ortaggio, oppure la classica “sbianchitura” per pochi secondi in acqua bollente, che disattiva l’enzima responsabile dell’ossidazione e fissa il colore della verdura.

Più facile di così non si può!

I tempi delle varie immersioni, non riguardanti il limone, sono di circa e massimo 15 – 20 minuti, per un’ottimo risultato sconsiglio di oltrepassare questo tempo.




Ti è piaciuto: “Trucchi e consigli per non fare annerire i carciofi”?

4 commenti a “Trucchi e consigli per non fare annerire i carciofi”

    1. Ciao Michela, se devi utilizzare per qualche ricetta le mele subito dopo aver tolto la buccia, tranquilla non si anneriscono così velocemente, come i carciofi, per cui non serve immergerle nell’acqua e limone.
      Però in caso tu debba sbucciare le mele e tenerle a riposo per più di qualche minuto, ti consiglio di immergerle in acqua e limone, indifferentemente se a fette o a spicchi, per massimo 30 minuti. Grazie a te!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Scrivi il risultato *


SUGGERITE PER TE


Crespelle con crema di asparagi

Crespelle con crema di asparagi

Omelette con mortadella, ricetta della nonna

Omelette con mortadella, ricetta della nonna

Seppie crude

Seppie crude

Crocchette di pollo e patate

Crocchette di pollo e patate

Anelli di calamaro fritti

Anelli di calamaro fritti

Carciofi impanati

Carciofi impanati

Come conservare la frittura

Come conservare la frittura

Farfalle cremose con zucchine

Farfalle cremose con zucchine

Crostini con pesto di pomodori secchi

Crostini con pesto di pomodori secchi

Come riconoscere il pesce fresco, 8 consigli utili

Come riconoscere il pesce fresco, 8 consigli utili


ULTIMI ARTICOLI