4.65/5 (26)  vota


Creativa in cucina

4 Maggio

2822

Diritti protetti

Asparagi proprietà e valori nutrizionali Creativa in cucina

Gli asparagi (Asparagus officinalis) appartengono alla famiglia delle Liliacee, ovvero una pianta ricca di benefici per il nostro corpo ed organismo. Gli asparagi sono, diuretici, poco calorici, hanno un elevato indice di sazietà e aiutano a combattere la ritenzione idrica.

Alla famiglia delle Liliacee, appartiene anche l’aglio. Gli asparagi e l’aglio sono stati da sempre molto usati nella medicina popolare come rimedi contro i problemi di diuresi.

Gli asparagi selvatici hanno i gambi molto più sottili di quelli coltivati e crescono prevalentemente nei boschi. Amano crescere in terreni sabbiosi, leggeri e ben drenati, ripuliti da ghiaia e sassi.

La pianta dell’asparago predilige un clima senza eccessi di freddo e neppure di caldo, ma è abbastanza resistente e versatile. Quindi la posizione dell’aiuola dovrebbe essere ben soleggiata ma non troppo esposta al vento. Si raccolgono quando l’asparago supera i 12 cm di altezza dal suolo, si taglia con un coltellino, qualche centimetro sotto il livello del terreno.

Al mercato sono venduti freschi, legati con un succhione di salice chiamato stroppa, oppure confezionati con un elastico e ricoperti con della carta lucida. Ci sono alcune varietà dove in alcune può variare anche la consistenza, ma generalmente al mercato si trovano molto facilmente gli asparagi verdi. Quindi se comperate gli asparagi verdi dovete scegliere quelli di colore verde scuro e intenso, lo stelo dev’essere duro e sodo, senza leggere rughe e neppure morbido. Nella sezione “Varietà” ▼ troverete anche le altre varietà di asparagi.

Asparagi proprietà e valori nutrizionali Creativa in cucinaGli asparagi sono l’ortaggio protagonista della primavera, germogli giovani e teneri che spuntano con l’arrivo della bella stagione e che simboleggiano il risveglio della natura, di varie dimensioni e tipologie lungo, affusolato, cicciotto, selvatico, coltivato, verde, bianco o violaceo, sono tutti ottimi in cucina.

• Gli asparagi sono molto presenti in molte ricette e cucine e si posso cuocere in tanti modi diversi preparando ottime sane ricette, menu con sfiziosi antipasti o deliziare i palati con raffinati primi o delicati ma gustosi secondi light.

• Per una maggiore tenuta gli asparagi, dopo essere stati raccolti, vanno conservati in frigorifero e consumati entro qualche giorno.

Per tutte le mie ricette riguardanti gli asparagi:

Se preferite tenerli più a lungo, si trovano anche in vasetti in salamoia. In questo modo potrete gustarli tutto l’anno.

Gli asparagi contengono saponine, polifefonoli e una buona quantità di minerali, in particolare potassio, ecco perchè sono ottimi alleati del cuore e dei muscoli in generale. Hanno un buon effetto diuretico e aiutano a combattere la ritenzione idrica. Inoltre sono poco calorici e hanno un elevato indice di sazietà, ottimi dunque per perdere peso più facilmente.

Però c’è da precisare che alcune persone non ne traggono vantaggio, dagli asparagi, perchè a causa dell’elevato apporto di acidi urici, l’asparago rischia di aggravare problemi di cistite, gotta, calcolosi renale, prostatite e alcune malattie osteoarticolari.

Calorie e valori nutrizionali per 100 g di asparagi crudi coltivati: contengono 29 kcal / 121 kj, mentre quelli cotti contengono 41 kcal / 172 kj.

Inoltre, per ogni 100 g di asparagi crudi abbiamo:
Acqua 91,40 g, Carboidrati 3,3 g, Zuccheri 3,3 g, Proteine 3,3 g, Grassi 0,2 g, Colesterolo 0 g, Fibre 2 g, Ferro 1,2 mg, Calcio 25 mg, Fosforo 77 mg, Vitamina A 82 µg, Vitamina B1 0,21 mg, Vitamina B2 0,29 mg, Vitamina B3 1 mg, Vitamina C 18 mg.

La storia narra che gli asparagi sono originari della Mesopotamia ed erano conosciuti nell’Antico Egitto e in tutto il bacino mediterraneo. Le prime testimonianze sul suo consumo in Italia risalgono ai Romani, essendo citato nel De Agricoltura di Catone (200 a.C.) e lo ritroviamo sulle tavole Veneziane a partire dal 1500. L’asparago è un prodotto popolare fin dai tempi antichi e si attribuisce a Sant’Antonio di Padova, la varietà del Bianco di Bassano del Grappa, varietà tra le più pregiate, infatti nel 2007 gli è stata attribuita la Dop (colore bianco è lungo circa 20 cm, con turioni dritti e ben formati, poco fibroso e dal caratteristico sapore dolce amaro).

A Schrobenhausen, nelle vicinanze di Monaco di Baviera, è situato un museo europeo degli asparagi, il quale fu inaugurato nel 1985. Questo singolare museo è tutto dedicato al mondo degli asparagi e visitandolo, si potrà toccare con mano e conoscere in maniera più approfondita tutto su questi ortaggi. In primavera a Schrobenhausen, si celebra la sagra-mercato degli asparagi, per il quale tutti i coltivatori della zona espongono e vendono i prodotti del loro raccolto.

Per gli asparagi non esistono moltissime varietà, ma le più conosciute sono:

• il bianco del Bassano del Grappa,Cimadolmo, Badoere, Cilavegna e Zambana, (nella zona di San Zeno di Cassola gli asparagi, grazie alle particolari caratteristiche del terreno, rimangono decisamente morbidi).

• Il bianco, dal sapore dolce e delicato, di Schrobenhausen.

• Il rosa di Mezzago che ha la caratteristica punta rosa.

• I violetti tipici della piana di Albenga che hanno buone dimensioni e consistenza morbida e burrosa.

• Poi c’è la grande famiglia degli asparagi verdi, come il Verde di Altedo, molto diffuso in Piemonte, l’asparago selvatico, sottile e verde, che si coglie nei campi e negli antichi frutteti e oliveti. Diffuso in tutta Italia è ottimo da gustare in varie ricette e frittate.

condividi instagram pinterest commenta stampa



Ti è piaciuto: “Asparagi: proprietà e valori nutrizionali”?

4 commenti a “Asparagi: proprietà e valori nutrizionali”

      1. Utilissimo a dire il vero 😉
        É proprio vero, noi mangiamo cibi che neppure sappiamo quali benefici donano al nostro corpo! Grazie ancora e buona serata.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Scrivi il risultato *


Ti suggeriamo:


Perle di riso venere con crema allo zafferano

Perle di riso venere con crema allo zafferano

Come tingere naturalmente i tessuti

Come tingere naturalmente i tessuti

Fusi di pollo in umido

Fusi di pollo in umido

Come conservare in casa le patate per diversi mesi

Come conservare in casa le patate per diversi mesi

Linguine ai funghi pioppini

Linguine ai funghi pioppini

Tutti i consigli per un cous cous perfetto

Tutti i consigli per un cous cous perfetto

Panzerotto fritto – frittelle molfettesi

Panzerotto fritto – frittelle molfettesi

Salsa Roux

Salsa Roux

Tiella di riso patate e cozze alla barese

Tiella di riso patate e cozze alla barese

Lollipop di pollo

Lollipop di pollo


Gli ultimi articoli:


Ciambella soffice ricotta e zucchine

Ciambella soffice ricotta e zucchine

Risotto filante di melanzane

Risotto filante di melanzane

Reginette fatte in casa

Reginette fatte in casa

Macchina per la pasta, tutti i consigli e le curiosità

Macchina per la pasta, tutti i consigli e le curiosità

Salmone marinato in forno

Salmone marinato in forno

Come pulire le macchie dal divano in tessuto non sfoderabile

Come pulire le macchie dal divano in tessuto non sfoderabile