4.55/5 (22)

condividi instagram pinterest commenta stampa

21 Ottobre
4 commenti
1364

Gli 11 utilizzi utili dell'aceto Creativa in cucina

L’aceto di vino bianco oltre ad essere utilizzato per condire le nostre insalate o insaporire le nostre ricette, può anche aiutarci in altre situazioni alternative della nostra vita di tutti i giorni, infatti in questo articolo parleremo di 11 utilizzi alternativi dell’aceto che vi aiuteranno in casa, ma anche, ad esempio per la pulizia dei vostri capelli.

L’aceto ha sicuramente proprietà sgrassanti, disincrostanti ed elimina tutti gli odori in cucina ed è proprio per questo che è un ottimo alleato per le pulizie in casa.

1. Eliminare gli odori dalle superfici

L’aceto è un ottimo rimedio naturale per eliminare i cattivi odori da tutte le superfici ma anche per gli ambienti della nostra casa, come ad esempio quando prepariamo le fritture. I cattivi odori scompariranno quasi per magia in questo modo: riempite uno spruzzino con ¾ d’acqua e ¼ di aceto e procedete con la normale pulizia di piastrelle, piani cottura e piani da lavoro aiutandovi con un panno morbido. Vedrete che risultato!

Inoltre l’aceto è ottimo anche per la pulizia dei pavimenti. Quindi unite al secchio di acqua un bicchiere di aceto e procedete con la normale pulizia.

Potete pulire con acqua e aceto anche tutte le zone frequentate dai nostri amici animali, come ad esempio la zona della cuccia, quella delle ciotole oppure la lettiera. A loro non darà fastidio l’odore dell’aceto e voi avrete disinfettato naturalmente anche la loro zona.

2. Pulire vetri e specchi

Per eliminare quegli odiosi aloni sui vetri o specchi l’aceto può essere davvero utile, visto il suo potere detergente.

Diluite l’aceto in acqua anche fredda ed immergete un panno, strizzatelo e quindi bagnate i vetri e gli specchi. Asciugateli subito con della carta di giornale ma anche con un panno in cotone asciutto. Rimarrete stupiti dalla brillantezza dei vetri e specchi!

3. Pulire la moka e macchine da caffè

Spesso si forma del calcare nella moka o nelle macchine da caffè, quindi se cercate un metodo del tutto naturale per la pulizia, senza utilizzare prodotti chimici seppur per alimenti, questo è il modo giusto.

Per la moka:

• Riempite il serbatoio della moka con metà di acqua calda e metà di aceto, chiudetela e lasciate agire la soluzione per almeno mezz’ora.

Trascorso il tempo utile, lavate per bene la moka e preparate normalmente il caffè. Noterete che una moka pulita farà in modo che il caffè sia ancora più buono.

Per la macchina da caffè:

• Riempite il serbatoio con ¾ di acqua e ¼ di aceto, accendete la macchina, sistemate il braccetto pressurizzato con il filtro sistemato all’interno e sotto sistemate un recipiente in vetro capiente. Appena la macchina sarà pronta, avviate la procedura normale, come per fare il caffè, ma lasciate scorrere l’acqua in modo che tutto il serbatoio si svuoti. Noterete il calcare e dei residui di polvere di caffè che fuoriusciranno.

• Riempite di acqua fresca nuovamente il serbatoio, questa volta senza aceto e ripetete la procedura per la pulizia. Dopo di che potete riempire il serbatoio e prepararvi un delizioso caffè!

La pulizia della macchina da caffè sarà effettuata 1 volta con acqua e aceto e 1 volta con acqua semplice. Non esagerate nella pulizia, perchè la macchina potrebbe rovinarsi. Inoltre potrete ripetere questa procedura al massimo 1 volta al mese, naturalmente dipende dalla frequenza di utilizzo.

4. Sbiancare gli indumenti bianchi

Una valida ed ecologica alternativa ai soliti detersivi chimici è l’utilizzo dell’aceto, ottimo da utilizzare come sbiancante per la biancheria. Vi basterà mettere in ammollo in acqua tiepida i capi bianchi (in una bacinella) ed aggiungere un bicchiere di aceto, lasciate agire per circa mezzora e procedete col consueto lavaggio.

Rimarrete stupiti per quanto la biancheria sarà bianca, pulita e fresca!

Inoltre con 1 l di acqua, 1 tazza di aceto, 1 cucchiaio di bicarbonato, ½ bicchiere di alcol e 1 cucchiaio di ammorbidente otterrete un composto per pulire divani, cuscini e tende.

Mentre per i tappeti, meglio spazzolarli bene con una miscela di acqua (3,5 litri) e aceto (una tazza).

Lo sapevi che l’aceto è l’ammorbidente naturale per eccellenza? A fine lavaggio potrete sostituire il classico ammorbidente con un po di aceto e vedrete che morbidezza!

5. Pulire a fondo i bicchieri

Se notate che i vostri bicchieri che conservate in vetrina, non hanno più quella loro brillantezza, tranquille, c’è l’aceto che arriva in vostro aiuto! Pulite normalmente i bicchieri con un sapone per piatti e sciacquateli. Riempite una bacinella con acqua calda e aggiungete una tazza di aceto, immergete, a questo punto i bicchieri ad uno ad uno e procedete con l’asciugatura.

Vedrete che i vostri bicchieri di cristallo torneranno splendenti come se fossero stati appena acquistati. Ovviamente questo metodo potete utilizzarlo per pulire anche altri oggetti in cristallo che avete in casa, tipo: parti di lampadari oppure oggettistica.

6. Pulire frutta e verdura

Spesso ci accorgiamo che alcuni tipi di frutta e verdura sono davvero difficili da lavare a fondo, come ad esempio l’uva. Per cui riempite una ciotola con acqua a temperatura ambiente ed aggiungete un paio di cucchiai di aceto, immergete, quindi, la verdura e lasciatela in ammollo per qualche minuto. Sciacquate sotto acqua corrente e tutto sarà perfettamente pulito.

7. Pulire facilmente le pentole

Per pulire senza stress le pentole e stoviglie particolarmente sporche è davvero un gioco da ragazzi. Riempite la pentola con acqua tiepida, sale grosso ed aceto. Lasciate riposare per circa mezz’ora e vedrete che tutte le incrostazioni, anche le più ostinate si staccheranno facilmente senza dover raschiare faticosamente le pentole! Con questa stessa mistura potete lavare anche l’esterno delle pentole, torneranno lucide come nuove.

8. Pulire forno e frigo

L’aceto è anche un rimedio naturale per pulire il forno e il frigorifero, senza l’utilizzo di detersivi chimici costosi. Quindi in una bacinella unite all’acqua, tiepida o a temperatura ambiente, un po di aceto, scegliete voi le dosi (in base alla quantità di sporco). Immergeteci un panno, strizzatelo e lavate tutto l’interno del forno o il frigorifero (se serve, effettuate più di una passata col panno, sciacquandolo spesso).

Inoltre potete preparare una miscela di aceto, bicarbonato, sale e acqua calda e con una spugna ben imbevuta di questo mix, passate tutte le superfici del forno e poi asciugate con un panno.

Mentre se dovete pulire il forno a microonde, versate in un contenitore una miscela di 2 cucchiai di aceto e 1 tazza di acqua, fate scaldare per 4 minuti, a bassa o media potenza e lasciate agire con lo sportello chiuso per più di 5 minuti. Con un panno umido pulite il forno eliminando lo sporco scrostato e asciugate con un panno asciutto.

Ora il forno è pronto per cuocere la vostra ricetta preferita e il frigo per essere nuovamente riempito dei vostri ingredienti e bevande.

Noterete il vostro forno o frigo sgrassato, senza cattivi odori e pulito a fondo in modo naturale.

9. Anti calcare naturale

L’aceto è anche un ottimo alleato per pulire le superfici particolarmente delicate. Quindi versate qualche goccia sull’incrostazione di calcare, lasciatelo agire e noterete che in pochi minuti l’incrostazione si scioglierà.

Mentre in bagno se volete liberare i fori del doccino della doccia, rimuovete l’ugello, lasciate il tutto in ammollo 15 minuti in una miscela di ½ bicchiere di aceto e ¼ d’acqua, ma se è particolarmente incrostato riempite un sacchetto di plastica con aceto, immergete e chiudete il doccino all’interno e lasciate agire tutta la notte. La mattina successiva, rimuovete il sacchetto e lasciate scorrere l’acqua anche tiepida per qualche minuto.

Invece per i pezzi di plastica c’è bisogno di più tempo serve un’ora di riposo in ½ litro di aceto e ½ litro di acqua calda.

Se le incrostazioni da trattare sono molto persistenti, allora unite all’aceto anche un po di bicarbonato, quindi inumidite la parte da trattare con qualche goccia di aceto e versate sopra un po di bicarbonato. La reazione chimica che si produrrà, in pochi minuti, eliminerà anche le incrostazioni più ostinate.

10. Staccare le etichette dai barattoli

Avete comprato una conserva e vi piace conservare il vasetto in vetro? É una bella idea ma bisogna staccare l’etichetta ed eliminare la colla.

Nessun problema, in una ciotola preparate un composto con acqua e aceto (calcolate che per un litro di acqua servono 3 cucchiai di aceto di vino bianco). A questo punto immergete il vostro barattolo e lasciate riposare per alcune ore ma anche per una notte intera. La mattina successiva vi basterà passare una spugnetta umida e vedrete che l’etichetta si staccherà senza alcuna fatica.

11. Capelli lucenti e disciplinati

Questo è un vecchio rimedio della nonna ideale per chi vuole avere una chioma lucente e disciplinata. Quindi riempite una bottiglia di 2 litri, con ½ litro di acqua temperatura ambiente e la restante parte di aceto. Mescolate il tutto. A questo punto lavate normalmente i capelli col vostro shampoo e utilizzate per l’ultimo risciacquo la bottiglia con acqua e aceto, senza aggiungere maschera o balsamo.

Noterete come l’acidità dell’aceto chiuderà le squame del capello e quando li asciugherete saranno più morbidi e lucenti.

Ma l’aceto è ottimo anche per rendere luminoso il pavimento, fatta eccezione per i pavimenti che devono essere trattati con la cera, tutti i pavimenti soprattutto quelli in ceramica possono essere puliti con una miscela realizzata con 1 tazza di aceto e 5 litri di acqua. Mentre per i pavimenti in legno possono essere puliti con una miscela di 1 bicchiere d’acqua, 1 bicchiere di aceto e 1 bicchiere di alcol. Basterà distribuire la miscela sul pavimento e asciugare con un panno morbido in flanella.

Eliminare l’odore di muffa dai mobili di casa, lasciate al loro interno una ciotola di aceto per una notte, il giorno successivo passate dappertutto un panno, vedrete che profumo.

Allontanare le formiche in casa, prova a spargere aceto puro alla base della porta, sul lavello, sui davanzali delle finestre, facendo attenzione a quelli di marmo o granito, a cui l’aceto non fa bene o dove vedete le formiche. Vedrete che non entreranno in casa e le allontanerete con un metodo naturale al 100%.

Un semplice ingrediente utile in cucina, diventa ancor più utile per migliorare economicamente la pulizia della nostra casa e della nostra persona!

Ti è piaciuto questo articolo?

condividi instagram pinterest commenta stampa


Ti suggeriamo:


Gli alimenti che evitano la caduta dei capelli

Gli alimenti che evitano la caduta dei capelli

Alloro proprietà e benefici

Alloro proprietà e benefici

Seppie crude

Seppie crude

Filetto brasato al limone

Filetto brasato al limone

Baccalà in guazzetto

Baccalà in guazzetto

Mandorle pralinate, ricetta semplice

Mandorle pralinate, ricetta semplice

Come conservare il prezzemolo per tutto l’anno

Come conservare il prezzemolo per tutto l’anno

Gratin di patate e prosciutto

Gratin di patate e prosciutto

Cruffin realizzati con pasta di Croissant

Cruffin realizzati con pasta di Croissant

Cruffin bicolore a forma di girella

Cruffin bicolore a forma di girella


Gli ultimi articoli:


Crepes dolci

Crepes dolci

Alloro proprietà e benefici

Alloro proprietà e benefici

Pasta al forno zucca e funghi

Pasta al forno zucca e funghi

Cozze ripiene e fritte

Cozze ripiene e fritte

Tarassaco, proprietà, benefici e ricette

Tarassaco, proprietà, benefici e ricette

Come utilizzare l’aceto: 11 utilizzi alternativi ed utili

Come utilizzare l’aceto: 11 utilizzi alternativi ed utili


4 commenti a “Come utilizzare l’aceto: 11 utilizzi alternativi ed utili”

  1. Tantissimi e ottimi consigli per l’aceto, io conoscevo solo il consiglio per pulire il frigo. Grazie mille e a presto

  2. Ciao Luisa, grazie a questo articolo ho scoperto come pulire al meglio la mia casa con l’aceto. Grazie per i consigli

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Scrivi il risultato *