20 giugno   Creativa in Cucina   0 commenti a: “Come preparare i funghi porcini
Stampa, PDF o invia questa ricetta Stampa o invia la ricetta

Come preparare i funghi porcini Creativaincucina

La preparazione dei funghi porcini è molto semplice e varia dal fungo porcino secco al fungo porcino fresco, ma il sapore e la consistenza non cambiano. Il fungo secco ha, dopo un piccolo procedimento, la stessa resa del fungo fresco. Mentre invece il fungo fresco dopo averlo pulito accuratamente è già pronto per essere utilizzato nelle nostre ricette. Naturalmente tra il fungo porcino fresco e quello secco cambiano alcuni valori nutrizionali.

QUì troverai le ricette preparate con i “Funghi porcini”, leggile tutte!

Ma vediamo nel dettaglio come preparare in maniera facile e veloce i funghi porcini!

Utilizzate la quantità di funghi che vi servono per la ricetta, la restante parte potete tranquillamente conservarla nell’apposito contenitore, in un luogo fresco ed asciutto, fino alla data di scadenza.

Come preparare i funghi porcini Creativaincucina

• Riempite un recipiente con acqua calda e immergete i funghi che vi serviranno per la ricetta che dovete preparare. Immergete i funghi e lasciateli riposare per circa 20 minuti, sciacquateli sotto acqua corrente e utilizzateli allo stesso modo dei funghi freschi.

Come preparare i funghi porcini Creativaincucina

• Conservate l’acqua dell’ammollo e filtratela attraverso un fazzoletto in cotone. Utilizzatela nella cottura della vostra pietanza.

Come preparare i funghi porcini CreativaincucinaCome preparare i funghi porcini Creativaincucina

• Con un coltello raschiate delicatamente i gambi e la parte inferiore e superiore delle cappelle, eliminando tutta la terra, (se vi accorgete che i funghi contengono piccoli parassiti, tenete i funghi a testa in giù, in modo che i parassiti saliranno verso la punta estrema del gambo; a quel punto potrete eliminarli tagliando via l’estremità assieme alla terra).

• Pulite con un panno umido la superficie dei funghi, eliminando il terriccio ancora rimasto.

• A questo punto sono pronti per essere utilizzati nelle vostre ricette, tagliandoli a fette o a dadini.

Ti è piaciuto questo articolo?

Potrebbero piacerti anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Scrivi il risultato *