4.35/5 (54)

250   7 maggio   Creativa in Cucina   0 commenti a: “Basilico, proprietà e valori nutrizionali
Stampa, PDF o invia questa ricetta Stampa o invia la ricetta

Il basilico ha ottime proprietà e valori nutrizionali utili per il nostro corpo, ed il suo sapore intenso, decisamente fresco e travolgente, caratterizza ogni nostra preparazione in cucina.

Il nome del basilico deriva dal latino “basilicum” e dal greco “basilikon phyton” che significa “pianta regale e maestosa“, inoltre viene chiamato anche “basileus” che significa “re“, ed è una pianta aromatica originaria dell’India. Consiglio di acquistare il basilico sempre dal vostro fruttivendolo di fiducia, avendo cura di non scegliere piante dalle foglie tendenti al nero ed appassite. Esistono circa 40 varietà di basilico, ad esempio: il basilico italiano genovese (della zona ligure), cannella (apprezzato in cucina, soprattutto per la preparazione di piatti etnici, per il suo aroma dolcemente speziato ed intenso), greco (aroma intenso e sopporta bene, in coltivazione, le basse temperature), limone, napoletano, rosso (varietà pregiata dalle foglie grandi, dal colore intenso).

Il basilico è il re dell’estate, ottimo da utilizzare in cucina e non solo, (più giù nella sezione “In cucina”▼ troverete i vari usi del basilico) perchè è diventato un ingrediente base, fondamentale e tipico della cucina italiana.

Per le mie ricette riguardanti il basilico:

Il segreto del potere benefico del basilico, da questo punto di vista sarebbe soprattutto nel suo colore brillante e nel suo profumo.

Il basilico è ricco di proprietà benefiche e utili per il nostro corpo, sopratutto:

è ricco di vitamine, sali minerali, flavonoidi e antiossidanti, sostanze utili contro l’invecchiamento. Inoltre ha delle proprietà antinfiammatorie e antibatteriche, in particolare:

• favorisce la digestione e il corretto funzionamento dello stomaco,

tonico per il sistema nervoso e per la mente, in caso di stress, stanchezzaaffaticamento aiuta la nostra mente e dona il buonumore.

• Utilizzato in caso di insonnia,

• Calma la tosse e il raffreddore (utili i suffumigi con olio essenziale di basilico).

Ideale per crampi allo stomaco e in caso di cattiva digestione anche per massaggi e frizioni muscolari.

Il basilico è composto dal 92% di acqua e contiene una piccola parte di proteine, contiene vitamina A, B1B2B3B6CEKpotassio, calcio, ferrofosforo, proteinecarboidratisodiozinco.

Basilico, proprietà e valori nutrizionali Creativaincucina

Perché mantenga al meglio il proprio contenuto vitaminico, il consiglio è di consumare il basilico a crudo, come aggiunta alle insalate o nella preparazione del pesto.

Quando si dice “basilico” si pensa “pesto” (QUì ◄ la mia ricetta) una semplice preparazione tutta naturale e leggera che di solito usiamo per condire la pasta ma anche ad esempio da spalmare su crostini di pane o per farcire la pizza.

Ma non può mancare quando prepariamo il sugo di pomodoro, delle deliziose insalate e tante altre ricette (tutte le mie ricette ► QUì).

Il basilico è un ortaggio facile da abbinare ad ortaggi, ma anche a piatti di pesce e carne.

Nell’antichità il basilico era molto utilizzato non solo in cucina, infatti era utilizzato anche per preparare degli ottimi profumi, per rimedi curativi, per proteggere dai morsi di scorpioni o altri insetti e calmare le ferite. Alcuni naturalisti, come Nicholas Culpeper, ritenevano che il basilico fosse velenoso.

Nel medioevo questa pianta era utilizzata per guarire le ferite esterne.

Gli antichi egizi e i greci, ritenevano che il basilico fosse di buon auspicio per l’aldilà e rappresentava un simbolo legato alla morte, infatti si utilizzava anche per le imbalsamature. Il folklore ebraico ritiene che dia forza durante il digiuno.

I cinesi e gli arabi ne conoscevano le proprietà medicinali, mentre i crociati ne riempivano le navi per cacciare insetti e cattivi odori.

Gli antichi greci e romani, consideravano il basilico come simbolo diabolico, di sfortuna e di odio e lo associarono alla figura mitologica del “basilisco“, creatura (a forma di serpente) in grado di uccidere con lo sguardo; ed il basilico appunto serviva come antidoto al suo veleno.

Ti è piaciuto questo articolo?

Potrebbero piacerti anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Scrivi il risultato *