4.93/5 (54)

16 dicembre   Creativa in Cucina   0 commenti a: “Cime di rapa, benefici, proprietà e come pulirle
Stampa, PDF o invia questa ricetta Stampa o invia la ricetta

Cime di rapa Creativaincucina

La cima di rapa è un ortaggio tipico dell’agricoltura italiana e viene coltivato maggiormente in tre regioni d’Italia: la Puglia, il Lazio e la Campania; il 95% dell’agricoltura è dedicata a questa pianta e in campagna quest’ortaggio viene anche chiamato ” Brassica rapa ” ed è un ortaggio autunnale e invernale dato che si coltiva con le basse temperature. Gli emigranti italiani hanno esteso questa coltivazione anche all’estero, per cui ora si può trovare anche negli Stati Uniti d’America e in Australia.

Le cime di rapa sono un tipo di ortaggio molto consumato in cucina, nonostante abbiano un sapore leggermente amarognolo e si possono mangiare le foglie e i fiori ( cimette ) che si trovano tra le foglie. Spesso vengono confuse con i friarielli campani. Una volta acquistate vanno pulite accuratamente e vanno necessariamente consumate cotte.

Queste verdure oltre ad essere molto buone sono anche sane, infatti contengono sali minerali, ferrovitamina A, B2 e C, calcio e fosforo, fattori antiossidanti e sono anche un ottimo disintossicante naturale per depurare l’organismo e liberarlo dalle tossine.

Con le cime di rapa si posso preparare svariate ricette, ma la prima di tutte è quella che appena nomini ” cime di rapa ” ti vien da pensare a: orecchiette e cime di rapa; un gustoso primo piatto tipico della Puglia e gustato anche in tutta l’Italia. Per chi preferisce un piatto light si possono preparare le cime di rapa bollite ( stufate ) magari associate anche a delle zuppe, tipo zuppa di ceci, ecc. Sopratutto durante eventi natalizi si accostano benissimo al calzone di seppie oppure alle frittelle, ma questa è una tradizione della mia famiglia, che se volete potete condividere! E vi garantisco che è un abbinamento davvero ottimo!

Innanzitutto bisogna acquistare cime di rapa durante la stagione esatta (privilegiate la verdura di stagione), e poi prendere quelle con le foglie verde brillante, consistenti e che abbiano gli steli sottili ma sodi. Inoltre le infiorescenze devono essere chiuse e senza parti gialle.
Per iniziare bisogna eliminare i gambi duri e le foglie doppie e più scure, si utilizzeranno solo i fiori ( cimette ) e le foglie tenere. Mentre le pulite mettetele in una ciotola capiente e piena di acqua fresca e lasciatele riposare per 5 minuti circa. Successivamente sciacquatele passandole in un’altra ciotola, eliminando la prima acqua e riempite nuovamente la ciotola di acqua fredda.

Come pulire le cime di rapa ricetta di Creativaincucina

Ripetendo questo procedimento avremo eliminato i residui di terra. Ora sono pronte per essere cotte.

Volendo si possono pulire e metterle in un sacchetto di plastica ( senza lavarle ), chiuderlo e tenerlo in frigo per non più di 2 giorni. Un modo semplice per poter pulire le cime di rapa quando si ha tempo e prepararle in un secondo momento!

Come pulire le cime di rapa ricetta di Creativaincucina

Ovviamente le laverete prima della cottura, non prima di metterle nel sacchetto. Altrimenti creeranno la muffa e dovrete buttarle.

Semplicemente buone le cime di rapa! Ora puoi preparare le cime di rapa senza dubbi! Se ti son piaciuti questi miei consigli, condividili con i tuoi amici e iscriviti gratuitamente alla mia newsletter per restare sempre aggiornati a nuove ricette facili veloci e tutte da gustare!

Ti è piaciuto questo articolo?

Potrebbero piacerti anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Scrivi il risultato *