4.78/5 (23)

condividi instagram pinterest commenta stampa

1 Marzo
0 commenti
2921

La crema pasticcera è un classico della pasticceria, come la crema chantilly, ottima ad esempio per farcire crostate, pan di Spagna, bignè, dolci di pasta sfoglia (tipo cannoncini, vol-au-vent, millefoglie, croissant).

Esistono svariati modi per preparare la crema pasticcera, ad esempio con l’aggiunta della bacca di vaniglia, con un pizzico di cannella, la panna fresca, che rende la crema più ricca e setosa, col latte, con la scorza d’arancia o di limone non trattati per aromatizzarla ulteriormente, oppure col cioccolato. Basterà modificare di poco le dosi di alcuni ingredienti per ottenere sapori e consistenze diverse ed appropriate per i vostri utilizzi. Questa mia ricetta si basa su quella classica e semplice di mia nonna, infatti servono pochi ingredienti e la crema pasticcera sarà pronta per essere subito utilizzata.

Leggi anche: Confettura di amarene

 difficoltà: bassa       Cottura: 5 minuti       Preparazione: 10 minuti

Per circa 500 g di crema pasticcera

 300 g di latte intero,

 30 g di farina 00,

 170 g di zucchero semolato,

 tuorli.

Utensili utilizzati: 2 pentolini, frusta da cucina.

• In un pentolino mettete a scaldare il latte e portate a sfiorare il bollore (se volete potete aggiungere il bacello di vaniglia). Fate intiepidire per qualche minuto.

Sporcamuss ricetta veloce ricetta di Creativa in cucina

• Dividete gli albumi dai tuorli e lavorate solo i tuorli con una frusta da cucina. Continuando sempre a mescolare aggiungete poco per volta lo zucchero semolato.

• Appena sarà diventato un composto cremoso e ben amalgamato, unite la farina setacciata e mescolate energicamente in modo che non si formino grumi.

• A questo punto riprendete il pentolino col latte, ormai tiepido e aggiungetelo, poco per volta al composto di uova e mescolate.

Sporcamuss ricetta veloce ricetta di Creativa in cucina

• Trasferite il pentolino sul fuoco, cuocete a fuoco basso e mescolate di continuo. Cuocete finchè non si sarà addensata. Serviranno 4 – 5 minuti.

• Trasferitela in una pirofila di vetro, bassa e larga o un piatto capiente, fate intiepidire e coprite con la pellicola a contatto. Ponete in frigo.

Ora la vostra crema pasticcera è pronta per essere utilizzata per i vostri dolci preferiti!

BUON APPETITO!

• Mentre si addensa fate attenzione ad eliminare tutti i grumi che potrebbero formarsi, quindi mescolate bene a fuoco basso.

• La crema pasticcera va consumata in un paio di giorni, per cui vi conviene prepararla al momento dell’utilizzo e coprirla se il vostro dessert non è ancora totalmente pronto. Successivamente potrete conservare il vostro dessert con la crema in frigorifero con temperatura non superiore ai 6 gradi centigradi.

• La crema pasticcera è ricca di zuccheri semplici, questa caratteristica la rende inadatta all’alimentazione di chi soffre di iperglicemia.

Ti è piaciuto questo articolo?

condividi instagram pinterest commenta stampa


Ti suggeriamo:


Linguine agli scampi

Linguine agli scampi

Petto di pollo cremoso al formaggio

Petto di pollo cremoso al formaggio

Patatine novelle al forno

Patatine novelle al forno

Rotolo di salmone e robiola

Rotolo di salmone e robiola

Cheesecake yogurt e caffè in bicchiere

Cheesecake yogurt e caffè in bicchiere

Confettura di amarene

Confettura di amarene

Omelette con mortadella, ricetta della nonna

Omelette con mortadella, ricetta della nonna

Crepes dolci

Crepes dolci

Filetto di persico in salsa delicata

Filetto di persico in salsa delicata

Cookies con gocce di cioccolato all’americana

Cookies con gocce di cioccolato all’americana


Gli ultimi articoli:


Crepes dolci

Crepes dolci

Alloro proprietà e benefici

Alloro proprietà e benefici

Pasta al forno zucca e funghi

Pasta al forno zucca e funghi

Cozze ripiene e fritte

Cozze ripiene e fritte

Tarassaco, proprietà, benefici e ricette

Tarassaco, proprietà, benefici e ricette

Come utilizzare l’aceto: 11 utilizzi alternativi ed utili

Come utilizzare l’aceto: 11 utilizzi alternativi ed utili


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Scrivi il risultato *