3.85/5 (20)

facebook instagram pinterest commenta stampa

2634   7 Ottobre   Creativa in Cucina   0 commenti a: “Crocchette (schiacciatine) di carne

Crocchette ( schiacciatine ) di carne Creativaincucina

Le schiacciatine di carne sono straordinariamente buone! Le schiacciatine fanno parte del bagaglio dei miei ricordi, ovvero quando le preparava la mia bisnonna.
La ricetta è davvero molto semplice, particolarmente personalizzabile, ed il sapore finale è davvero gustosissimo, sprigionando in casa, mentre cuociono, anche un profumino niente male!

Se avete degli amici a casa e non sapete cosa preparare velocemente e con ingredienti che tutti abbiamo in frigo, questa è un’ottima idea, lo noterete già dai pochissimi passaggi riguardanti la preparazione.

Leggi anche: Scaloppine alla milanese

  Difficoltà: bassa       Cottura: 5 minuti        Preparazione: 10 minuti

 Costo piatto: basso       Dosi: 4 persone

300 g. di carne tritata di bovino,
2 uova,
40 g. di pecorino romano,
40 g .di pangrattato,
1 cucchiaio di prezzemolo tritato,
3 cucchiai di olio d’oliva,
2 cucchiai di latte,
30 g. di capperi,
sale e pepe q.b.
• In un piatto capiente, tipo insalatiera, sbattere le uova intere, aggiungere la carne tritata e unire il pecorino, il pane grattugiato, prezzemolo, olio, latte, capperi e aggiustare di sale e pepe. Si può aggiungere,volendo, anche del prosciutto cotto a dadini.
• In una padella antiaderente mettete a riscaldare a fuoco medio l’olio.
• Amalgamare il tutto e formate delle polpette che successivamente presserete. La dimensione la potete decidere voi, a vostro piacimento.
• Mettete a friggere le schiacciatine in olio ben caldo, ovvero immergetele e fatele cuocere un paio di minuti per lato. Quando saranno dorate toglietele dal fuoco e servitele calde, ad esempio su un letto di insalata.
BUON APPETITO!
Buonissime e facili da preparare anche con la classica forma a polpetta. Ricordo comunque che si tratta di un alimento che non si presta per una dieta contro il sovrappeso e per una dieta contro l’ipercolesterolemia.

Ti è piaciuto questo articolo?

facebook instagram pinterest commenta stampa



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Scrivi il risultato *