La "scarcella" con pasta reale - Creativaincucina ©

La scarcella è un dolce tipico pasquale e appartiene alla tradizione molfettese, infatti la maggior parte delle famiglie preparano questo dolce in casa, questa infatti è la ricetta della mia famiglia tramandata da generazioni. La preparazione è un po lunga e complessa ma ne vale davvero la pena. La scarcella solitamente si prepara dando la forma del cuoce, campana, colomba, ecc. purchè abbia una forma inerente alla Pasqua e la preparazione può terminare con la glassa o decorando semplicemente col cioccolato o con le codette di zucchero colorato, dipende dai gusti. Più giù nei ” consigli ” troverete le svariate idee per le decorazioni.

La tradizione dice che la scarcella va consumata il giorno di Pasqua, anche se nella mia famiglia le consumiamo già dalla settimana prima e anche poco dopo Pasqua. A Molfetta, la domenica successiva alla Pasqua viene organizzata anche la ” Festa della scarcella “, che si svolge sul sagrato della Basilica della ” Madonna dei Martiri ” durante il quale vengono vendute le scarcelle tradizionali molfettesi!

Leggi anche:

 Difficoltà:        Cottura: 20 – 25 min.       Preparazione:  1 ora circa

 Costo piatto: Medio       Dosi: 2 scarcelle grande

Ingredienti per la pasta tipo frolla: 400 g di farina 0,

160 g di zucchero semolato,

2 uova,

80 g di olio d’oliva,

½ bustina di ammoniaca per dolci,

½ bustina di vanillina,

buccia di limone grattugiata q.b.

Farcitura:  confettura di amarene q.b., 

qualche amarena sciroppata,

una manciata di scaglie di cioccolato,

liquore per dolci.

Pasta reale: 120 g di mandorle sgusciate,

96 g di zucchero,

buccia grattugiata di limone q.b.,

1 pizzico di cannella in polvere,

1 pizzico di garofano in polvere,

acqua q.b.

Decorare: 4 ovetti di cioccolato,

40 g di cioccolato fondente,

burro q.b.

Utensili particolari: mixer, mattarello.

• Iniziate col preparare la pasta reale. Portate ad ebollizione l’acqua e aggiungete le mandorle, fate bollire per circa due minuti, colatele e passatele sotto acqua corrente e infine sbucciatele. Fatele intiepidire e successivamente tritatele finemente in un mixer.

• In una padella cuocete a fuoco moderato le mandorle tritate e aggiungete lo zucchero, la buccia grattugiata di limone, la cannella, il garofano e aggiungete un po d’acqua, man mano cuoce l’acqua si assorbirà per cui aggiungetela poco per volta. Fate incorporare tutti gli ingredienti e mescolate continuamente. Cuocete finchè il composto diventerà cremoso e omogeneo. Lasciate raffreddare.

• Su di una spianatoia aprite a fontana la farina e aggiungete le uova sbattute, lo zucchero, l’olio, l’ammoniaca, la vanillina e la buccia di limone grattugiata. Iniziate ad impastate finchè otterrete un impasto liscio ed omogeneo.

• Sulla carta forno disegnate la sagoma ( cuore, campana, colomba.. ) che deve avere la vostra scarcella e ritagliatela.

• Prendete un pezzo d’impasto, con l’aiuto del mattarello stendetelo finchè avrete realizzato una sfoglia con lo spessore di 4 mm circa. Adagiate sopra la sagoma di carta forno che avete ritagliato e con l’aiuto di un coltello ritagliate intorno la sagoma, in modo che la pasta frolla sotto la sagoma abbia la forma da voi disegnata.

• Rivestite di carta forno una teglia e adagiate la prima forma. A questo punto potete iniziare a farcire la scarcella. Per prima cosa adagiateci la pasta reale, fate attenzione a non premere la frolla sotto, spennellate con il liquore per dolci, successivamente adagiate la confettura di amarene, le scaglie di cioccolato, dividete a metà le amarene sciroppate e adagiatele sul ripieno.

Realizzate l’altra forma con il restante impasto e realizzate la stessa sagoma. Adagiatela sul ripieno e chiudete sigillando bene i bordi, in tal modo eviterete che l’impasto nella cottura fuoriesca.

• Cuocete in forno preriscaldato a 180° per 20 – 25 minuti o finchè la scarcella diventi dorata.

• Sfornatela e fatela raffreddare. Appena sarà fredda sciogliete il cioccolato con il burro e appena sarà fuso, versate nel sac a poche e decorate come più vi piace!

La "scarcella" con pasta reale - Creativaincucina ©

• Non utilizzate al posto delle mandorle tritate la farina di mandorle, perchè otterreste un risultato diverso.

• Se mentre preparate la frolla l’impasto vi sembra duro, aggiungete un pochino di latte.

• Non farcite la scarcella fino ai bordi, lasciate una spazio di 1 cm circa, sarà utile per sigillare.

• Potrete preparare più scarcelle e conservarle a temperatura ambiente e in luogo asciutto per 4 / 5 gg.

DECORAZIONI:

• Potrete decorare la scarcella con la glassa e aggiungere le codette di zucchero colorate.

• Potrete preparare le uova sode e realizzare con la frolla delle fasce non molto lunghe, adagiare al centro di una scarcella l’uovo sodo e bloccarlo con le fasce di frolla ricavate.

Vedrete che bontà! E che buon profumo! Se ti piace la mia ricetta condividila con i tuoi amici e iscriviti alla mia newsletter per restare sempre aggiornata / o a nuove ricette facili veloci e tutte da gustare!

 

 

2 thoughts on “La “scarcella” con pasta reale”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Scrivi il risultato *

Facebook
YouTube
Instagram
E-mail