4.85/5 (447)

facebook instagram pinterest commenta stampa

4255   14 Settembre   Creativa in Cucina   4 commenti a: “Cozze ripiene al sugo, ricetta pugliese

Cozze ripiene al sugo ricetta pugliese ricetta di Creativaincucina

Cozze ripiene al sugo, un tipico secondo piatto pugliese, la cui preparazione è davvero molto semplice, il cui risultato finale è un secondo piatto (da alcuni servito anche come antipasto) economico e succulento, che coniuga il sapore del mare al sapore della terra, ovvero il pomodoro e uova, dal gusto della classica cucina tradizionale pugliese. Inoltre le cozze sono degli ottimi antiossidanti, sono una fonte preziosa di proteine nobili e di vitamine C e B, contengono diversi sali minerali come il potassio, sodio, fosforo e zinco. Molte sono le varianti italiane a questa ricetta, ricordiamo ad esempio le cozze ripiene alla ligure, alla livornese, alla sarda e alla spezzina.

La tradizione, di alcune città pugliesi, vuole che le cozze, una volta riempite, devono essere legate con un filo di cotone bianco, utile in cottura in modo tale da non far uscire il ripieno, ovvero la deliziosa polpetta di uova. Questa ricetta viene realizzata in modi diversi, a seconda della zona della Puglia in cui ci si trova, ad esempio nella zona del barese si usa, tra i diversi ingredienti, mollica di pane ammollata, ovvero pane raffermo, mentre per le cozze alla tarantina si usano ad esempio i pomodori pelati, pecorino misto a parmigiano e fette di pane pugliese tostato, come accompagnamento, tra i vari ingredienti. Ora vediamo, invece, come si preparano le mie deliziose cozze ripiene al sugo.

Leggi anche: Passata di pomodoro

 Difficoltà: media       Cottura: 45 minuti       Preparazione: 1 ora

 Costo piatto: basso       Dosi: 5 persone

500 g di cozze nere grandi,

 4 uova,

 130 g di pangrattato,

 130 g di pecorino romano,

 2 cucchiai di prezzemolo tritato,

 ½ cipolla,

 1 spicchio di aglio,

 olio d’oliva q.b.,

 sale e pepe q.b.

 1 e ½ di passata di pomodoro,

 filo di cotone bianco.

Cozze ripiene al sugo ricetta pugliese ricetta di Creativaincucina • Lavate accuratamente le cozze raschiando bene il guscio. Con le dita premete sulla cozza e infilate il coltellino per aprirla leggermente, una volta aperte tutte le cozze si raccoglie anche la loro acqua che verrà utilizzata per insaporire ancor di più il sugo.

• Preparate la passata di pomodoro soffriggendo leggermente la cipolla.

Nel frattempo preparate il ripieno.

• In un piatto capiente battete le uova e unite il pangrattato, il pecorino romano, il prezzemolo tritato, due cucchiai di olio d’oliva, un pizzico di sale fino e pepe, l’aglio tritato finemente e mescolate il tutto finchè avrete un composto morbido ma compatto.

• Prendete le cozze precedentemente aperte e inserite in ogni cozza un po di impasto, premetele, come a chiuderle, in tal modo uscirà l’impasto in eccesso e socchiudetele con il filo in cotone.

• Quando saranno tutte pronte immergetele delicatamente nella passata di pomodoro e fatele cuocere per 20 minuti. Appena vedrete che le polpette di uova nella cozza saranno cotte, toglietele dal sugo aiutandovi con la pinza da cucina e prima di passarle in un piatto capiente togliete il filo di cotone, avvolto precedentemente.

Cozze ripiene al sugo ricetta pugliese ricetta di Creativaincucina

• Servite calde ma anche tiepide.

BUON APPETITO!

• Quando le chiudete col filo in cotone bianco, non chiudetele troppo ma lasciatele circa 1 cm aperte, in questo modo darete spazio alla polpetta di gonfiarsi e di cuocersi perfettamente.

• Quando si utilizzano 500 g di cozze grandi vanno bene 4 uova, mentre se si utilizzano cozze piccole potete utilizzare anche 3 uova.

Una bontà unica per un piatto totalmente tradizionale! Se questa ricetta ti è piaciuta falla conoscere ai tuoi amici e condividila!

Ti è piaciuto questo articolo?

facebook instagram pinterest commenta stampa



4 commenti a “Cozze ripiene al sugo, ricetta pugliese”

  1. Buonissime, brava io sono pugliese e le preparo spesso la Domenica! E la ricetta è identica a quelle che faccio io..

  2. wooow io non conosco questa ricetta, ma hanno un’aspetto così succulento che mi vien voglia di mangiarle, evviva la puglia e le sue bontà caserecce!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Scrivi il risultato *