4.87/5 (54)

12 dicembre   Creativa in Cucina   6 commenti a: “Panettone classico fatto in casa
Stampa, PDF o invia questa ricetta Stampa o invia la ricetta

Panettone classico fatto in casa ricetta di Creativaincucina

Il panettone è un dolce lievitato tradizionale milanese ed è molto diffuso in tutta Italia, in lombardo viene chiamato panaton o panatton ed è associato alle tradizioni gastronomiche del Natale. Fino al 1900, a Milano, erano in moltissimi tra fornai e pasticceri a produrre il panettone e ancor’oggi ci sono tanti artigiani che lo producono secondo la ricetta tradizionale.

Il procedimento è un po lento e lungo e viene eseguito in due manche di impasti che poi saranno uniti per formare un solo panettone. Il suo sapore è davvero inebriante e mentre cuoce si sente aria di festa; adoro mangiare il panettone che preparo a casa, perchè conosco esattamente gli ingredienti e la loro genuinità! Il panettone non è un dolce facile da preparare e, come molte altre ricette a doppia lievitazione, necessita di una certa manualità ed esperienza soprattutto col forno.

Leggi anche: Cartellate

 Difficoltà: alta       Cottura: 50 minuti       Preparazione: 1 ora

 Costo piatto: medio       Dosi: 10 persone

** Alla preparazione dovete aggiungere, due notti di lievitazione **

Primo impasto:

100 g di farina Manitoba,

 1 cubetto da 7 g di lievito di birra,

 1 cucchiaino di zucchero o miele,

 60 g di latte intero tiepido.

Secondo impasto:

 50 g di farina Manitoba,

 350 g di farina 00,

 1 cubetto da 7 g di lievito di birra,

 uova,

 3 tuorli,

 160 g di zucchero,

 170 g di burro morbido,

 1 scorza di limone,

 1 baccello di vaniglia,

 50 g arancia candita,

 30 g di cedro candito,

 120 g uva passa,

 5 g sale,

 una manciata di mandorle fresche.

Utensili particolari: stampo di carta per panettoni da 1 kg, planetaria.

• In una ciotola versate la farina di Manitoba e unite il lievito. Nel frattempo riscaldate il latte e unitelo alla farina, impastate con le mani nella ciotola. Formate una sfera e copritela con la pellicola, fate lievitare per circa 2 ore a temperatura ambiente. Trascorso il tempo necessario mettete la ciotola in frigo e fate riposare per tutta la notte ( 7 ore circa ). La mattina seguente uscite dal frigo la ciotola e lasciate riposare per altre 2 ore. Trasferite ora l’impasto lievitato nella ciotola della planetaria dopo aver montato il gancio.

• In una ciotola mescolate la farina di Manitoba, il lievito, lo zucchero e la farina 00, aggiungete solo 200 g all’impasto che è nella ciotola della planetaria, infine aggiungete le prime 2 uova intere e lavorate l’impasto. Appena vedrete l’impasto omogeneo ed elastico aggiungete il burro un po per volta e quando l’impasto avrà assorbito il burro, toglietelo dalla planetaria e mettetelo su di una spianatoia, dategli una forma tonda, rimettete l’impasto nella ciotola ricopritelo con la pellicola e lasciatelo lievitare per altre 2 ore a temperatura ambiente e poi in frigo per altre 7 ore o per tutta la notte.

• Trascorso il tempo necessario uscite dal frigo la ciotola e lasciate riposare per altre 2 ore. Nel frattempo sciacquate sotto acqua corrente l’uva passa, grattugiate la scorza di limone e tritate a dadini piccoli il cedro e la buccia di arancia candita.

• Riprendete l’impasto e mettetelo nella ciotola della planetaria, a questo punto unite anche i semi di vaniglia, la restante farina, le ultime 2 uova intere e i tuorli e iniziate ad impastare. Mentre la planetaria impasta aggiungete la buccia grattugiata di limone, lo zucchero restante e infine il sale. Fate impastare ben bene e appena vedrete l’impasto nuovamente omogeneo ed elastico potrete procedere con l’aggiunta dei canditi.

• Fate incorporare bene i canditi all’impasto nella planetaria. Togliete tutto dalla ciotola della planetaria e su una spianatoia formate a sfera l’impasto. A questo punto dovrete riporlo nuovamente nella ciotola e coprirlo con la pellicola trasparente a temperatura ambiente per circa 2 ore.

• Appena l’impasto avrà raddoppiato volume, rimettetelo sulla spianatoia sistemate ridando la forma sferica e mettetelo nello stampo di carta per panettoni, ponete in forno spento e fate lievitare per altre 2 ore. Uscite dal forno e tenete il panettone ancora crudo fuori per altri 20 minuti o finchè la superficie si secchi leggermente, a questo punto con l’aiuto di un coltello incidete una croce sulla superficie, spennellate con il burro e aggiungete delle mandorle intere con qualche uva passa.

• Ora il panettone è pronto per essere infornato in forno statico preriscaldato a 200° per circa 30 minuti. Se la superficie tendesse a scurirsi troppo, abbassate a 180° e proseguite la cottura per altri 20 minuti. Trascorsi i 50 minuti fatelo intiepidire in forno e successivamente sformatelo.

Panettone classico fatto in casa ricetta di Creativaincucina

Ora è pronto per essere gustato in tutto il suo sapore!

BUON APPETITO!

• Al posto dei canditi, potete aggiungere allo stesso impasto le gocce di cioccolato, mou o altro. Insomma potete personalizzarlo a vostro piacimento anche all’esterno aggiungendo la glassa. Ma se volete aggiungere le scaglie di cioccolata, dopo la cottura dovrete spennellarlo col burro o con del caramello e aggiungere le scaglie di cioccolata classica o bianca.

• Dovete sapere che il panettone fatto in casa va consumato presto, conservato 2 / 3 giorni in un sacchetto di plastica per alimenti, infatti si conserva meno rispetto a quello industriale.

• Potete congelarlo dopo l’ultima lievitazione e quindi scongelarlo in frigo e successivamente incidere la croce col coltello, spennellare col burro e aggiungere le mandorle e qualche uva passa.

Lo so è un po difficile, ma se seguite passo passo la mia ricetta, sarà sicuramente più semplice ed otterrete un prodotto genuino e sano.

Ti è piaciuta questa ricetta?

Potrebbero piacerti anche:

6 commenti a “Panettone classico fatto in casa”

  1. Mmmmh che buono, lo adoroooo! Grazie mille cara, lo preparerò e lo regalerò ai miei amici!

    1. Bè ovviamente sarà un’ottima idea regalo, potrai divertirti nella personalizzazione e sarà davvero molto apprezzata! Buona idea Katia a presto e grazie mille.

  2. wow grazie, non avevo mai preparato il panettone in casa, però con la tua ricetta mi è venuta voglia di prepararlo! Ti seguo assolutamente!

    1. Grazie mille Maria Assunta, mi fa piacere che la mia ricetta ti abbia fatto venir voglia di preparare il panettone in casa, vedrai sarà ottimo! Grazie per seguirmi nella mia newsletter!

  3. Ottimoooo lo preparerò e ti farò sapere in privato, tanto ora sono iscritta nella tua newsletter quindi ti commenterò molto più spesso!

    1. Grazie mille Monica gentilissima, certo fammi sapere, mi raccomando segui la ricetta alla lettera, perchè per un’ottimo panettone serve davvero essere precisi. A presto!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Scrivi il risultato *

Facebook
YouTube
Instagram
E-mail