4.7/5 (27) vota


Creativa in cucina

25 Marzo

2285

Diritti protetti

Pettole ricetta di Creativa in cucina

Le pettole (pittule) sono un tradizionale antipasto della cucina pugliese. In passato le pettole si preparavano per varie ricorrenze, ad esempio: San Martino (11 Novembre) ovvero il giorno in cui si festeggia l’arrivo del vino nuovo, la Vigilia dell’Immacolata, perchè considerate un piatto magro. Ai giorni nostri, invece, sono preparate anche durante tutto l’anno per essere servite, solitamente, come antipasto.

La loro preparazione è davvero molto semplice, il segreto è tutto nell’impasto che dovrà risultare molto morbido e ben lievitato. L’origine di questo ricetta è purtroppo sconosciuta, come spesso avviene per le ricette tramandate di famiglia in famiglia. Si possono gustare in vari modi, la mia ricetta è la pettola classica, ma in varie zone della Puglia le pettole vengono farcite in vari modi dal salato al dolce (nei “Consigli”▼ ne troverete alcune). Infine, 100 grammi di pettole, fritte nell’olio di semi, apportano circa 400 calorie.

Leggi anche: Come conservare i panini farciti per il giorno dopo.

 Difficoltà: bassa       Cottura: 20 minuti       Preparazione: 20 minuti*

 Costo piatto: basso       Dosi: 6 persone

* + 2 ore circa, tempo di lievitazione

400 g di farina 00,

320 ml di acqua tiepida (di rubinetto),

7 g di lievito di birra disidratato (1 cubetto di lievito di birra fresco),

10 g di sale fino,

olio di semi q.b. oppure olio d’oliva.

Utensili utilizzati: recipiente grande, pentolino, pellicola da cucina, varie posate.

• In un recipiente grande aprite a fontana la farina e aggiungete, al centro, il lievito disidratato (se utilizzate il lievito fresco, scioglietelo nell’acqua tiepida).

Pettole ricetta di Creativa in cucina

• Aggiungete, poco per volta, l’acqua tiepida ed iniziate a mescolare con la forchetta, con movimenti dal basso verso l’alto. Aggiungete dunque il sale, continuando sempre a mescolare.

Pettole ricetta di Creativa in cucina

• Impastate prima con la forchetta e quando gli ingredienti saranno ben amalgamati, impastate con le mani. Impastate per circa 10-15 minuti ed energicamente in modo da far incorporare l’aria.

• L’impasto dev’essere molto morbido ed appiccicoso.

Pettole ricetta di Creativa in cucina

• Coprite con la pellicola da cucina e fare lievitare per almeno 2 ore o fino al raddoppio del volume, in luogo asciutto. Per velocizzare la lievitazione, potete far lievitare in forno chiuso con la luce accesa.

• Trascorso il tempo necessario, togliete la pellicola e iniziate la preparazione delle pettole. Se volete potete ora farcire l’impasto, scoprite come nei “Consigli” ▼.

• Mettete a scaldare, a fuoco medio, abbondante olio nel pentolino e appena sarà ben caldo, aiutandovi con due cucchiai (o con le mani) prendete un po di impasto ed immergetelo nell’olio ben caldo.

Pettole ricetta di Creativa in cucina

• Fate friggere, poche pettole per volta, fino a doratura, rigirando spesso. L’importante è che siano fragranti fuori e morbide dentro.

Pettole ricetta di Creativa in cucina

• Le pettole devono essere piccole sfere irregolari di pasta lievitata e fritte in olio bollente.

• Servite calde o tiepide.

Pettole ricetta di Creativa in cucina

• Per formare le pettole con le mani è necessaria una certa manualità. Dovete prelevare un po di impasto con la mano sinistra, stringere il pungo e far fuoriuscire una piccola parte, poi con la mano destra si deve staccare la pallina e buttarla nell’olio caldo. Io preferisco utilizzare i cucchiai perchè evito di sporcarmi troppo le mani.

• Tradizionalmente ci sono vari modi di farcire le pettole. C’è chi inserisce all’interno di ogni frittella un’acciuga sott’olio, chi invece sceglie di insaporire l’impasto con cappperi, pomodorini o acciughe. Ovviamente questo procedimento dev’essere effettuato a impasto crudo.

• Se ancora calde, le intingete nello zucchero semolato, diventeranno dolci e gustose. Da non confondere con le pettole dolci.

• Potete conservarle in un luogo fresco ed asciutto per massimo 1 giorno oppure chiuse in un recipiente (a temperatura ambiente) con chiusura ermetica per massimo 2 giorni e riscaldarle prima di servirle.

condividi instagram pinterest commenta stampa



Ti è piaciuto: “Pettole”?

Ti suggeriamo:


Cozze ripiene al sugo, ricetta pugliese

Cozze ripiene al sugo, ricetta pugliese

Sandwich ricetta semplice

Sandwich ricetta semplice

Calzone di seppie

Calzone di seppie

Crocchette patate e zucchine

Crocchette patate e zucchine

Torta Camilla

Torta Camilla

Nuvolette di zucchine

Nuvolette di zucchine

Colesterolo alto, i cibi da evitare

Colesterolo alto, i cibi da evitare

Penne con funghi e robiola

Penne con funghi e robiola

Tagliatelle leggere caserecce senza uovo

Tagliatelle leggere caserecce senza uovo

Lasagna di zucchine e patate con besciamella

Lasagna di zucchine e patate con besciamella


Gli ultimi articoli:


Mini pasqualine

Mini pasqualine

I semi in cucina, proprietà, benefici e ricette

I semi in cucina, proprietà, benefici e ricette

Come cucinare il filetto di manzo, i vari tempi di cottura

Come cucinare il filetto di manzo, i vari tempi di cottura

Come apparecchiare la tavola: le regole del galateo

Come apparecchiare la tavola: le regole del galateo

Come conservare le uova

Come conservare le uova

Pettole

Pettole


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Scrivi il risultato *